Giovedì 16 Dicembre 2010

Usa/ Le spiagge dell'orrore e il mistero dei piedi mozzati

Tacoma, 16 dic. (Apcom) - Le spiagge della costa nordoccidentale degli Stati Uniti - uno dei luoghi più affascinati del mondo - si stanno trasformando nel sinistro teatro di un caso misterioso e raccapricciante. Nell'arco di quattro anni una decina di piedi mozzati sono stati rinvenuti, il più delle volte con ancora indosso le scarpe, sulle rive del pacifico e le autorità americane e canadesi non riescono a sbrogliare il filo della matassa. L'ultimo ritrovamento oggi presso Tacoma, nello stato di Washington. Sulla spiaggia è stato ritrovato l'ennesimo piede mozzato. Il portavoce della polizia di Tacoma, Mark Fulghum, ha detto che il ritrovamento riguarda un piede destro apparentemente di un bambino, o di un ragazzo. Il piede era in uno stivaletto "OzArk Trail", un modello venduto nei magazzini Walmart dal 2004 al 2005. Si tratta del secondo ritrovamento del tipo nello stato di Washington negli ultimi quattro mesi. Lo scorso agosto il piede - sempre destro - di una donna o un bambino era stato trovato sulla spiaggia di Whidbey Island, circa a 70 miglia a nord di tacoma. La polizia non sa se la vicenda sia in qualche modo connessa ai casi della British Columbia, dove negli ultimi quattro anni sono stati ritrovati almeno 7 piedi. L'ultimo ritrovamento sulla costa occidentale del Canada, il settimo in due anni, risale all'ottobre del 2009. Annie Linteau, della Reale Polizia a Cavallo, aveva riferito allora che i resti di un piede destro erano stati trovati in una scarpa da ginnastica Nike bianca lungo il fiume Fraser a Richmond, appena a sud di Vancouver. L'autopsia confermò che i resti erano umani. Degli altri sei piedi trovati sulla costa sul Pacifico dall'agosto del 2007, soltanto uno è stato identificato come appartenente a un uomo suicida. Gli altri piedi sono un paio di una donna, un paio di un uomo e un piede destro di un uomo.

vgp

© riproduzione riservata