Mercoledì 02 Febbraio 2011

Veneto/Appalti:Arrestati 2 funzionari provincia e 5 imprenditori

Roma, 2 feb. (TMNews) - Due funzionari del settore edilizia della Provincia di Venezia e cinque imprenditori sono destinatari di ordinanza cautelari emesse dalla procura veneta per l'irregolare aggiudicazione e gestione dei lavori pubblici assegnati dalla Provincia. Nell'indagine del nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza sono coinvolte 15 imprese ed indagati complessivamente 32 soggetti. Gli inquirenti hanno scoperto un "collaudato e consolidato sistema di irregolare aggiudicazione e gestione di lavori pubblici attuato da due funzionari del Settore Edilizia della Provincia di Venezia". I due funzionari della provincia C.C., dirigente del Settore Edilizia della Provincia di Venezia, e il geometra D.R. (alle dirette dipendenze del dirigente, capo della zona nord e responsabile delle istruttorie dell'ente locale), sono stati entrambi "colpiti" da un ordine di custodia cautelare per i reati di peculato (art. 314 c.p.), corruzione per atti contrari ai doveri d'ufficio (art. 319 c.p.). Gli altri cinque ordini di custodia cautelare hanno, invece, interessato altrettanti imprenditori veneziani per i medesimi titoli di reato (artt.319 e 319 bis C.P.). Secondo quanto accertato dagli uomini del Gico, i funzionari "pilotavano" i lavori pubblici da eseguirsi sul territorio provinciale (presso istituiti scolastici, caserme, impianti sportivi, centri congressi) pretendendo dalle imprese aggiudicatarie degli appalti, operanti nel settore elettrico ed idraulico, nonché dell'edilizia, dell'impiantistica e dell'arredamento, ingiusti profitti in denaro o di altra natura, quali ad esempio, lavori di vario genere presso immobili di proprietà. (segue)

Nes

© riproduzione riservata