Martedì 08 Febbraio 2011

Pirati/ Direttore Fratelli D'Amato: l'equipaggio sta bene

Roma, 8 feb. (TMNews) - "L'equipaggio sta bene" e al momento "non sono giunte richieste di riscatto", anche se "c'è stato un contatto telefonico, presumibilmente con uno dei cinque pirati che non parlava l'inglese ma in sottofondo abbiano sentito la voce del comandante". Lo ha detto il comandante Pio Schiano, direttore della Fratelli d'Amato, società armatrice della petroliera italiana 'Savina Caylyn' sequestrata oggi da cinque pirati nell'Oceano Indiano, a circa 670 miglia marine a est dell'isola di Socotra, intervistato dal Tg3 regionale della Campania. Schiano ha spiegato che sulla nave ci sono 5 italiani tra i 22 membri dell'equipaggio, tre campani, un trentino e un laziale di Gaeta, oltre a 17 indiani. L'interlocutore con il quale sono entrati in contatto «non parlava l'inglese ma in sottofondo abbiano sentito la voce del comandante», ha aggiunto Schiano. I membri dell'equipaggio sono dunque "in buona salute e hanno a disposizione provviste per oltre un mese", ha concluso Schiano.

Red/Cro

© riproduzione riservata