Sabato 26 Febbraio 2011

Libia/Camusso:Paghiamo effetti di scelta alleanze con dittatori

Venezia, 26 feb. (TMNews) - Quando sta avvenendo in Libia è frutto di scelte di politica estera ed economica che hanno privilegiato "la strada delle alleanze coi dittatori e non delle relazioni internazionali". Lo ha detto il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso a Mestre per una manifestazione regionale del sindacato sui diritti del lavoro, commentando la situazione in Libia. "Siamo molto preoccupati del fatto che la comunità internazionale, l'Europa, il nostro stesso governo - ha sottolineato la leader della Cgil - non abbiano preso con la necessaria decisione e forza posizione, dicendo che bisognava fermare un genocidio, che lì si stanno commettendo crimini contro l'umanità e che quella che era una rivoluzione pacifica delle piazze che chiedevano prospettive e lavoro, è diventata in Libia un genocidio". Per Camusso è fondamentale "fermare le armi e fermare il massacro. Poi ci sarà da discutere davvero - ha concluso - perché noi pagheremo gli effetti di una politica estera economica che ha scelto le alleanze con i dittatori e non delle relazioni internazionali".

Bnz

© riproduzione riservata