Sabato 26 Febbraio 2011

Sel/ Domani Vendola lancia la sua sfida per 'cambiare l'Italia'

Roma, 26 feb. (TMNews) - La scalata di Nichi Vendola ai vertici del centrosinistra è partita da tempo, ma quella di domani sarà una vera apertura di 'campagna elettorale' per il leader di Sel. La manifestazione 'Cambia l'Italia, idee per un Paese migliore' che si terrà a Roma (dalle 10.30 al Tendastrisce) fa capire che il governatore della Puglia, al di là della proposta di candidare Rosy Bindi lanciata in una intervista, pensa di poter giocare un ruolo di primo piano per la guida del centrosinistra. "Vogliamo condividere l'appuntamento di domani con l'Italia migliore, quella che ha patito e sta patendo di vivere in un Paese con una classe dirigente che ha sdoganato le subculture più retrive, più reazionarie, più maschiliste, più xenofobe, più omofobe", dice Vendola presentando l'appuntamento.   Il tono non è quello di chi si appresta ad un ruolo da comprimario: "Vogliamo condividere la manifestazione - prosegue il leader di Sel - con un'Italia civile, quella che coltiva il culto della memoria, che si commuove pensando al sangue versato per guadagnare la libertà, penso all'Italia dei giovani e delle ragazze che si arrampica e si appende sui tetti per reclamare il diritto all'istruzione e alla cultura, o che si arrampica sulle gru per rivendicare il diritto al lavoro. L'italia che ama la Costituzione e che fra poche settimane, il 12 marzo si ritroverà di nuovo in Piazza del Popolo. L'Italia del popolo italiano". "Vorrei sentirmi parte  - insiste Vendola - di un processo in cui la politica diventa una proprietà pubblica. La politica è condivisione, è guardarsi in faccia, prendersi per mano, è etica del volto, è capacità di scrutare i segni del cambiamento, è confronto con i dilemmi veri della nostra società: il Mediterraneo  in fiamme con le sue contraddizioni e le sue grandi potenzialità per il suo futuro democratico, i dilemmi ambientali, i diritti dei più deboli, il lavoro, il rapporto uomo-donna, i diritti del creato". Conclude Vendola: "La politica dovrebbe innalzare il proprio sguardo a questa altezza e tirarsi fuori dalle sabbie mobili in cui è precipitata in Italia. Ecco con la mia gente  conclude il presidente di Sel - discuteremo di questo domenica al Tendastrisce di Roma: di come darci coraggio per dare coraggio all'Italia".

Adm

© riproduzione riservata