Domenica 27 Febbraio 2011

Biotestamento/ Bagnasco difende ddl: Difende malati da sentenze

Roma, 27 feb. (TMNews) - La legge sul testamento biologico che sta per essere discussa alla Camera "non è una legge 'cattolica'. Semplicemente rappresenta un modo concreto per governare la realtà e non lasciarla in balia di sentenze che possono a propria discrezione emettere un verdetto di vita o di morte": lo afferma il cardinale Angelo Bagnasco in un'intervista a 'Andrea Tornielli sul 'Giornale'. "I malati terminali - aggiunge il presidente della Cei - rischierebbero di essere preda di decisioni altrui. Precisare poi che l'alimentazione e l'idratazione non sono delle terapie, ma funzioni vitali per tutti, sani e malati, corrisponde al buon senso dell'accudimento umano e pongono un limite invalicabile, superato il quale tutto è possibile".

ALE

© riproduzione riservata