Sabato 05 Marzo 2011

Atletica/Europei Indoor: oro La Mantia, domani tocca a Di Martino

Roma, 5 mar. (TMNews) - Simona La Mantia ha regalato all'Italia la prima medaglia agli Europei Indoor di atletica di Parigi conquistando l'oro nel salto triplo. L'azzurra ha dominato la finale imponendosi con la misura di 14.60, miglior prestazione mondiale stagionale. Staccate l'argento russo Olesya Zabara (14,45) ed il bronzo slovacco Dana Veldakova (14,39), entrambe autrici dei rispettivi primati stagionali. Domani tra le quattro possibilità di podio per la squadra italiana spicca il nome di Antonietta Di Martino, che alle 15.30 inizierà la finale del salto in alto. Nelle finali odierne l'azzurra Marta Milani si è piazzata sesta nei 400 metri con il tempo di 53"23: oro alla ceca Denisa Rosolova (51"73) davanti alle russe Olesya Krasnomovets e Kseniya Zadorina. Nei 400 maschili il francese Leslie Djhone ha trionfato in 45"54 davanti al tedesco Thomas Schneider e al britannico Richard Buck. Nella finale dei 1.500 metri femminili la russa Yelena Arzhakova ha conquistato l'oro in 4'13"78 davanti alla spagnola Nuria Fernandez ed alla connazionale Yekaterina Martynova, mentre nei 3.000 metri maschili il britannico Mo Farah si è imposto in 7'53"00 davanti all'azero Hayle Ibrahimov ed al turco Halil Akkas. Decimo l'azzurro Stefano La Rosa davanti al connazionale Daniele Meucci. Nel salto in lungo il tedesco Sebastian Bayer ha trionfato con la misura di 8,16 battendo l'argento francese Kafetien Gomis ed il danese Morten Jensen. Nel salto con l'asta il transapino Renaud Lavillenie ha ottenuto l'oro con il nuovo record dei campionato di 6,03: il francese, che ha fallito l'assalto al record del mondo di Sergej Bubka, è salito sul podio con il connazionale Jerome Clavier (argento) ed il tedesco Malte Mohr (bronzo). Nel salto in alto il russo Ivan Ukhov si è imposto con la misura di 2,38 davanti al ceco Jaroslav Baba ed al connazionale Aleksandr Shustov, mentre l'azzurro Marco Fassinotti non è andato oltre il sesto posto nonostante il primato personale di 2,29. Nel getto del peso femminile Chiara Rosa si è infine classificata settima nella finale vinta dalla russa Anna Ayedyeva in 18,70 davanti alle tedesche Christina Schwanitz e Josephine Terlecki.

Grd-Caw

© riproduzione riservata