Mercoledì 06 Aprile 2011

Yemen/ Usa: basta violenze, Saleh garantisca diritto a protesta

Washington, 6 apr. (TMNews) - Gli Stati Uniti "condannano fermamente" le violenze compiute negli ultimi giorni dalle truppe governative contro i manifestanti nello Yemen: lo ha detto ieri sera il portavoce della Casa Bianca, Jay Carney, lanciando un avvertimento al presidente yemenita Ali Abdallah Saleh. "Gli Stati Uniti condannano fermamente l'uso della violenza da parte delle forze governative contro i manifestanti di San'a, Taez e Hodeida, negli ultimi giorni", ha detto Carney. "Gli yemeniti hanno il diritto di manifestare in modo pacifico e ricordiamo al presidente Ali Abdallah Saleh che è sua responsabilità garantire la sicurezza degli yemeniti che esercitano il loro diritto universale di esprimere le loro opinioni politiche", ha affermato ancora il portavoce Usa. Carney ha anche invitato il governo di San'a a "condurre indagini complete su questi avvenimenti" e a fare in modo che i responsabili possono rispondere in tribunale dei loro atti. Nuove violenze hanno fatto almeno 24 morti in due giorni nello Yemen dove, da lunedì sono in corso scontri tra sostenitori e avversari del presidente: in numerose città del paese, migliaia di esponenti dell'opposizione hanno chiesto la fine del regime. (fonte afp)

Coa

© riproduzione riservata