Mercoledì 04 Maggio 2011

Bin Laden/ Usa: Osama guidava gli affiliati in Yemen e Somalia

Roma, 4 mag. (TMNews) - Una prima, rapida ricognizione del materiale informatico sequestrato nella villa di Osama bin Laden ad Abbottabad, in Pakistan, dimostra che il leader di al Qaida comandava i gruppi terroristici presenti in Yemen, in Somalia e nell'Africa settentrionale. Non era solo un simbolo del terrorismo, ma garantiva anche "un comando strategico e una guida agli affiliati di al Qaida", hanno detto al Washington Times due funzionari dell'intelligence Usa che hanno letto i rapporti sull'operazione che ha portato all'uccisione di Bin Laden. "Sapevamo che aveva contatti con gli affiliati attraverso dei corrieri, ma ora abbiamo le prove del fatto che definiva la linea strategica di molti di questi gruppi", ha detto una fonte. Nei file dei computer sequestrati nella residenza di Osama, le forze Usa hanno trovato anche nuovi indizi sui luoghi dove operano altri leader dell'organizzazione, tra cui il braccio destro di Bin Laden, Ayman al Zawahiri. Ieri, il portavoce della Casa Bianca, Jay Carney, ha precisato che sono tre i filoni di informazione seguiti dagli analisti che stanno visionando il materiale: "Innanzitutto ogni indizio di eventuali attacchi, quindi informazioni che possono portare ad altri obiettivi di peso e altre organizzazioni che magari non conosciamo o di cui sappiamo poco. E infine, informazioni sulla stessa rete di al Qaida e sugli appoggi garantiti a Bin Laden in Pakistan, che gli hanno consentito di vivere in quel compound tanto a lungo".

Sim

© riproduzione riservata