Giovedì 12 Maggio 2011

Fed/ Bernanke: in arrivo nuove regole per giganti della finanza

New York, 12 mag. (TMNews) - Entro la fine dell'estate la Federal Reserve proporrà delle regole più severe per le grosse società finanziarie il cui fallimento potrebbe rappresentare un rischio per l'economia americana. È quanto ha detto il presidente della banca centrale americana, Ben Bernanke durante un'udienza per aggiornare il Senato dei progressi compiuti nella più grande riorganizzazione del settore finanziario americano dagli anni Trenta. La legge Frank-Dodd di riforma del settore finanziario, approvata dal Congresso un anno fa, prevede infatti che la Fed elabori una serie di regole più stringenti per i colossi del settore finanziario da rendere effettive entro gennaio 2012. "Il nostro obiettivo è di preparare una serie di regole che riducano sensibilmente il rischio di bancarotta per le società finanziarie più grandi e limitano le perdite al nostro sistema finanziario ed economico se una società del genere dovesse effettivamente fallire", ha detto Bernanke. Il presidente della banca centrale americana ha poi spiegato ai senatori come per rafforzare il sistema finanziario a livello globale sia necessario un maggiore coordinamento a livello internazionale. Bernanke ha spiegato come uno dei prossimi obiettivi sarà quello di trovare un modo di limitare l'impatto dell'eventuale fallimento di uno di un colosso della finanza sull'economia globale: "vogliamo un sistema di regole valide per tutti a livello internazionale". Una delle più controverse regole proposte dalla banca centrale americana riguarda il tetto ai costi che i commercianti possono pretendere per ogni transazione effettuata tramite carta di credito. La Fed aveva previsto un'esenzione per le piccole banche, ma queste credono che il mercato le obbligherà ad adeguarsi alle tariffe applicate dagli istituti più grandi. "Avrà un effetto sul fatturato delle banche minori e potrebbe provocare il loro fallimento", ha detto Bernanke. Questa è la quarta volta che la commissione bancaria del Senato convoca la Fed e il dipartimento del Tesoro da quando ha approvato la Frank-Dodd nel luglio 2010.

A24-Zap

© riproduzione riservata