Sabato 14 Maggio 2011

Musica/ Stasera finale dell'Eurovision, per l'Italia c'è Gualazzi

Roma, 14 mag. (TMNews) - E' attesa per stasera a partire dalle 21 la finale dell'Eurovision Song Contest 2011, il festival della canzone europea che vedrà il ritorno dell'Italia dopo 13 anni di assenza (nel 1997 i Jalisse arrivarono quarti con 'Fiumi di parole'). Saranno Raphael Gualazzi - vincitore dell'ultimo Sanremo Giovani - e la sua 'Follia d'amore' (Madness of love) a rappresentare il tricolore nella kermesse, organizzata quest'anno dai tedeschi a Dusseldorf. Lo show andrà in onda su Raidue con Raffaella Carrà nel ruolo di commentatrice. Il Gran Premio dell'Eurovisione (eurovision.tv) segna quest'anno anche il ritorno sulla scena musicale degli inglesi Blue. Dopo una lunga pausa, iniziata nel 2005 con la pubblicazione di '4ever Blue', la boy band aveva ufficializzato agli inizi del 2011 l'imminente reunion proprio in occasione dell'Eurofestival con il brano 'I can'. Il Regno Unito vinse l'ultima volta la competizione canora nello stesso 1997, quando Katrina and The Waves trionfarono con 'Love Shine a Light'. La Germania - che ospita il festival proprio in quanto vincitrice dell'ultima edizione - sarà rappresentata per il secondo anno consecutivo dalla cantante Lena Meyer-Landrut con la canzone 'Satellite'. In gara nella finalissima di stasera ci saranno 25 concorrenti: 20 si sono qualificati nelle due semifinali di martedì 10 maggio e di giovedì 12 maggio mentre altri cinque, i rappresentanti delle nazioni principali, sono stati ammessi di diritto. Oltre a Gualazzi, Lena e i Blue, si tratta del tenore francese Amaury Vassili con 'Sognu' (cantato in corso) e della spagnola Lucia Perez con il tormentone 'Que me quiten lo bailao'. Accanto a loro ci saranno i venti qualificati che rappresenteranno Bosnia Erzogovina, Danimarca, Irlanda, Estonia, Svezia, Grecia, Russia, Svizzera, Ungheria, Finlandia, Moldavia, Romania, Austria, Islanda, Slovenia, Azerbaigian, Ucraina, Georgia, Serbia e Lituania. Tra gli ospiti della serata è previsto il dj francese Bob Sinclar. Nella storia dell'Eurofestival - giunto quest'anno alla 54esima edizione - l'Italia ha vinto solo due volte: con Gigliola Cinquetti nel 1964 a Copenaghen ('Non ho l'età') e con Toto Cutugno nel 1990 a Zagabria con 'Insieme: 1992'. Di conseguenza, la manifestazione è stata ospitata per due volte nel nostro paese: a Napoli nel 1965 con il successo della francese France Gall e a Roma nel 1991 con il trionfo della svedese Carola.

Spr

© riproduzione riservata