Domenica 26 Giugno 2011

Scuola/ Maturità, domani candidati davanti a quesiti terza prova

Roma, 26 giu. (TMNews) - Dopo tre giorni di pausa, per quasi mezzo milione di candidati alla maturità 2011 è giunto il momento di tornare sui banchi: lo faranno domani mattina per rispondere alle domande preparate dalle oltre 12mila commissioni d'esame su cinque delle materie del quinto sinora non affrontate nei primi due scritti (la verifica di italiano e d'indirizzo). Quella di domani potrebbe essere l'ultima volta per il cosiddetto 'quizzone': il ministro Gelmini ha infatti annunciato di voler affidare ad un unico organismo specializzato, l'Invalsi, che già prepara le domande di fine ciclo alla primaria e alle medie al fine di introdurre maggiore uniformità nella valutazione, L'esito della verifica varrà fino a 15 punti: gli stessi sinora messi in 'palio' dal Miur per ognuna delle prime due verifiche. Saranno diversi i tipi di domande che i maturandi si ritroveranno davanti: a risposta multipla o aperta, ma anche di tipo vero-falso o a completamento. Superato lo scoglio dell'ultimo scritto, per i candidati rimarrà solo da affrontare il colloquio: a partire dai primi di luglio, dopo la pubblicazione degli esiti degli esami scritti, dovranno rispondere alle domande, in questo caso su tutte le materie svolte durante il quinto anno scolastico, poste dai componenti della commissione (il presidente, tre insegnanti interni ed altrettanti provenienti da fuori istituto). Dalla prova orale dipenderà, inoltre, una bella porzione del punteggio finale: il Miur da un paio d'anni ha infatti incrementato il punteggio assegnabile dalla commissione, sulla base dell'esito delle risposte degli studenti, portandolo sino a 30 punti. Cui si aggiungeranno i 15 punti per ciascuno dei tre scritti e la 'dote' di altri 25 punti, derivante dall'assegnazione dei crediti formativi e scolastici conseguiti nell'ultimo triennio.

Alg/Cro

© riproduzione riservata