Martedì 26 Luglio 2011

Calcioscommesse/ Rischio sanzioni Atalanta, squalifica per Doni

Roma, 26 lug. (TMNews) - La tempesta del calcioscommesse si abbatte su club e tesserati. Il procuratore federale Stefano Palazzi ha emesso i deferimenti alla Commissione Disciplinare della Figc in merito all'inchiesta che ha sconvolto il mondo del pallone. Spiccano, come previsto, i nomi di Atalanta e Chievo: particolarmente critica la situazione del club orobico, implicato per responsabilità oggettiva in Ascoli-Atalanta e per responsabilità presunta in Atalanta-Piacenza, match dello scorso campionato di serie B. Deferiti per illecito sportivo il difensore Thomas Manfredini e il capitano Cristiano Doni, per aver "posto in essere atti diretti ad alterare lo svolgimento ed il risultato" delle gare suddette. L'Atalanta non dovrebbe comunque rischiare la promozione ottenuta sul campo: più probabili ammende e eventuali penalizzazioni da scontare nel prossimo campionato. Manfredini e Doni potrebbero invece incorrere in una lunga squalifica. Più morbida la posizione del Chievo, coinvolto per responsabilità oggettiva per gli addebiti mossi a Stefano Bettarini, suo tesserato all'epoca dei fatti. Responsabilità diretta solo per Alessandria e Ravenna, club di Lega Pro: tra i tesserati deferiti il presidente dei piemontesi Giorgio Veltroni e il direttore sportivo dei romagnoli Giorgio Buffone. Il procuratore Palazzi ha infine definito "associazione finalizzata alla commissione di illeciti" quella composta dal portiere del Benevento Marco Paoloni, dall'ex calciatore Giuseppe Signori e da altri nove tra calciatori, dirigenti e allenatori. (Segue)

Dsp

© riproduzione riservata