Martedì 26 Luglio 2011

Usa/Con crisi debito rischio paralisi per Agenzia trasporto aereo

New York, 26 lug. (TMNews) - La Federal Aviation Administration è una delle vittime di un possibile default federale. L'agenzia del dipartimento dei Trasporti per la supervisione dell'aviazione civile è stata costretta a una paralisi parziale delle attività dopo che il Congresso non è riuscito ad approvare l'estensione temporanea dei fondi a lei dedicati. Repubblicani e democratici non sono ancora riusciti a trovare un'intesa sull'innalzamento del tetto del debito pubblico e così, l'agenzia è stata costretta a mandare in aspettativa forzata migliaia di dipendenti e congelare circa 2,5 miliardi di dollari destinati l'ammodernamento e alle costruzioni aeroportuali. Il traffico aereo non è ancora coinvolto nelle possibili ripercussioni di un default, in quanto i controllori di volo a altri impiegati "essenziali" sono ancora in servizio, riporta il Los Angeles Times. "Il fatto che il Congresso non riesca a risolvere la questione del debito è esattamente il motivo per cui i cittadini sono stufi di Washington", ha commentato il segretario del dipartimento ai Trasporti, Ray LaHood. Solo in California, potrebbero essere compromessi 206 posti di lavoro e 131 milioni di dollari in fondi da utilizzare per nuove torri di controllo all'aeroporto internazione di Oakland e quello di Palms Spring.

A24-Pir

© riproduzione riservata