Lunedì 01 Agosto 2011

Torna a volare l'export manifatturiero italiano: +17% in 5 mesi

Roma, 1 ago. (TMNews) - L'export manifatturiero italiano corre, +17 per cento nei primi cinque mesi del 2011, "a ritmi tedeschi, consentendo un miglioramento del saldo con l'estero e sostenendo la crescita del fatturato". È quanto emerge dall'analisi dei settori industriali a luglio di Prometeia e Intesa Sanpaolo. Nei primi cinque mesi del 2011, le esportazioni di beni manufatti italiani, al netto della componente energetica, sono cresciute ad un tasso del 17 per cento (a valore), un risultato in linea con il +17,7 per cento registrato dall'export tedesco nel medesimo periodo. "Tale crescita ha consentito al manifatturiero italiano d'interrompere l'erosione dei conti con l'estero, nonostante una crescita delle importazioni molto elevata e concentrata nei prodotti più a monte delle filiere produttive, dove più elevati sono stati gli effetti del rincaro delle commodity", prosegue la ricerca. A livello settoriale spicca l'accelerazione registrata dalle esportazioni della metallurgia che, nella prima parte dell'anno, crescono a tassi decisamente superiori rispetto ai prodotti tedeschi. Una maggiore vivacità rispetto all'export tedesco caratterizza anche il largo consumo e la farmaceutica. (Segue)

Rln

© riproduzione riservata