Sabato 06 Agosto 2011

Crisi/ S&P taglia rating Usa per la prima volta nella storia

New York, 6 ago. (TMNews) - L'accordo sull'innalzamento del tetto del debito americano non è stato sufficiente a evitare quello che fino a qualche mese fa sembrava possibile solo in un incubo. Gli Stati Uniti hanno perso la "Aaa", il rating più alto, quello che hanno avuto per tutta la loro storia finanziaria. La decisione shock dell'agenzia Standard & Poor's, che ha rivisto ad "Aa+" la valutazione per la prima volta in 70 anni, è arrivata a mercati chiusi, nella tarda serata americana: Washington non ha fatto abbastanza per allontanare preoccupazioni di lungo termine e il debito americano non è più considerato tra gli investimenti più sicuri del mondo. Ora gli Stati Uniti sono al di sotto del Lichtenstein, allo stesso livello di Belgio e Nuova Zelanda. La spiegazione si è impressa a fuoco direttamente sui libri di storia economica: "il downgrade riflette l'opinione che il piano di consolidamento fiscale su cui Congresso e amministrazione hanno trovato un accordo non fa abbastanza per quello che, secondo noi, sarebbe neccessario per stabilizzare le dinamiche del governo sul debito nel medio termine". Peggio ancora: "in un momento in cui i problemi sono in aumento, l'efficacia, la stabilità e la prevedibilità delle istituzioni americane sono indebolite". (segue)

Orm

© riproduzione riservata