Lunedì 12 Settembre 2011

Francia/ Scoppio in sito nucleare Marcoule, no fughe

Roma, 12 set. (TMNews) - Le autorità francesi escludono l'eventualità di fughe radioattive in seguito all'incidente avvenuto stamane nel sito nucleare di Marcoule, a Codolet, nel sud della Francia. A causa di uno scoppio in una fornace del sito, una persona è morta e altre 4 sono rimaste ferite, una in modo grave. Pompieri e forze dell'ordine hanno stabilito un perimetro di sicurezza in via cautelativa. L'incidente è avvenuto nel sito di Centraco della società Socodei, filiale dell'Edf, a Codolet, a una trentina di chilometri da Avignone, in un centro di trattamento di scorie radioattive. Tanto l'Asn (l'Autorità per la sicurezza nucleare) che l'Edf (l'Ente nazionale per l'elettricità) hanno sottolineato che non ci sono state fughe né chimiche né radioattive verso l'esterno. Un'informazione confermata dal ministero dell'Energia. "Secondo le prime informazioni, si tratta di un'esplosione di un forno utilizzato per fondere le scorie radioattive metalliche di debole attività", indica l'Asn. Secondo un portavoce dell'Edf si tratta di "un incidente industriale e non di un incidente nucleare". "In questo tipo di fornaci esistono due tipi di rifiuti: quelli metallici e i rifiuti come guanti o tute da lavoro degli operai". "L'incendio provocato dall'esplosione è stato domato", aggiunge l'Edf. Codolet è un comune francese di 558 abitanti situato nel dipartimento del Gard nella regione della Linguadoca-Rossiglione.

Fcs

© riproduzione riservata