Lunedì 12 Settembre 2011

Bondage mortale a Roma, ai domiciliari l'ingegnere Soter Mulè

Roma, 12 set. (TMNews) - Il gip del tribunale di Roma ha convalidato l'arresto per Soter Mulè, l'ingegnere indagato nell'ambito dell'inchiesta sulla morte di Paola Caputo, avvenuta in seguito a un "gioco erotico" che prevede il soffocamento controllato con corde. Il giudice ha concesso a Mulè gli arresti domiciliari e rubricato l'accusa come omicidio colposo. Il professionista è assistito dagli avvocati Antonio Buttazzo e Luigi di Majo. "E' stato un incidente, è stato un incidente, una disgrazia". Ha ripetuto più volte così l'ingegnere Soter Mulè indagato per la morte di una giovane donna, in seguito ad un gioco erotico. Il professionista ha spiegato agli inquirenti che la pratica sessuale che stavano praticando nel garage della Bufalotta, non era quella di provocare il piacere attraverso il soffocamento ma solo attraverso il "bondage", il rimanere legati e in sospensione. Il fatto avvenuto è stato una fatalità. "Federica si è sentita male crollando a terra. E questo ha causato il soffocamento di Paola che è stata spinta verso l'alto". Mulè ha più volte chiesto notizie di Federica.

Nav

© riproduzione riservata