Domenica 18 Settembre 2011

Ambiente/ Raccolti 40mila sacchi rifiuti a 'Puliamo il mondo'

Roma, 18 set. (TMNews) - E' stato il primo lungo week end di festa e di mobilitazione in tutta la penisola con Puliamo il mondo, la versione italiana della manifestazione internazionale Clean Up the World, realizzata in Italia da Legambiente. Da venerdì a oggi, cittadini, esponenti di istituzioni, consorzi e associazioni hanno partecipato numerosi alla grande pulizia straordinaria degli spazi pubblici dai rifiuti abbandonati. Mentre il 23 e 24 settembre l'iniziativa proseguirà in molte scuole del Paese dove si sono prenotati circa 300.000 ragazzi insieme ai loro insegnanti. "Il successo di Puliamo il mondo è un segnale importante, i cittadini confermano una voglia crescente di protagonismo e il desiderio di avere città più pulite e vivibili - ha dichiarato da Napoli, dove ha preso parte all'iniziativa, Rossella Muroni, direttore generale di Legambiente - La numerosa partecipazione in tutta Italia testimonia anche la consapevolezza dell'importanza dell'impegno individuale a tutela del territorio. A cominciare dalla gestione dei rifiuti che rimane una questione irrisolta in molte aree d'Italia, dove la raccolta differenziata è inesistente e rappresenta una sfida importante per il mondo intero". Questa prima parte della diciannovesima edizione Puliamo il Mondo ha visto la partecipazione di circa 400mila volontari, intervenuti in 4.500 località per ripulire strade, piazze, parchi e sponde dei fiumi. I comuni coinvolti sono 1.600 e, dovunque, sono stati raccolti rottami di ogni tipo, dagli elettrodomestici ai cartelli stradali, dalle batterie esauste a materassi e mobili e tanta, tantissima plastica. Il "bilancio", per ora, è di oltre 40mila sacchi riempiti con ogni genere di rifiuti e 200 container di ingombranti. Nata a Sidney in Australia nel 1989, Clean Up the World è la più importante campagna di volontariato ambientale del mondo, cui partecipano centinaia di paesi e più di 35 milioni di persone.Come negli anni precedenti, Legambiente organizza pulizie dell'ambiente anche all'estero. Dopo Ghana e Swaziland, quest'anno tocca al Nicaragua, dove il 24 settembre nella cittadina di El Vejo, a nord-est di Managua, una squadra di 60 giovani locali pulirà la piazza centrale e le sponde del fiume. Saranno organizzate anche attività di educazione ambientale.

Red/Nav

© riproduzione riservata