Giovedì 29 Settembre 2011

Bce/ La lettera segreta a Italia, liberalizzare,lavoro, pensioni

Roma, 29 set. (TMNews) - Liberalizzazioni, flessibilità del lavoro, misure sulle pensioni. Sono questi i cardini delle richieste che la Banca Centrale Europea ha inviato al Governo italiano lo scorso 5 agosto in una lettera "strettamente confidenziale" firmata dal presidente della Bce Jean-Claude Trichet e dal suo successore e attuale governatore della banca d'Italia Mario Draghi. La lettera è stata pubblicata integralmente dal Corriere della Sera. Nella missiva, inviata nel pieno della tempesta finanziaria che ha colpito anche l'Italia e il suo debito pubblico, si dice che "il Consiglio direttivo della Bce "ritiene che sia necessaria un'azione pressante da parte delle autorità italiane per ristabilire loa fiducia degli investitori" e "vista la gravità dell'attuale situazione finanziaria" sollecita a prendere tali decisioni "il prima possibile" per decreto legge seguito da ratifica parlamentare entro la fine di settembre 2011".

BOL

© riproduzione riservata