Domenica 13 Novembre 2011

Iran/ Obama sonda prudentemente Russia e Cina su sanzioni

Honolulu, 13 nov. (TMNews) - Il presidente statunitense Barack Obama ha provato a sondare prudentemente i suoi omologhi russo e cinese, Dmitri Medvedev e Hu Jintato, sulla vicenda del nucleare iraniano e sull'ipotesi di nuove sanzioni contro Teheran, alle quali Mosca e Pechino hanno già detto di essere contrarie. Meno di una settimana dopo la pubblicazione da parte dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea) di un rapporto nel quale si accusa l'Iran d'aver lavorato allo sviluppo dell'arma atomica. Obama ha visto entrambi i leader in incontri bilaterali a margine del summit della Coperazione economica Asia-Pacifico (Apec), che si conclude oggi a Honolulu. Alla fine dell'incontro con Medvedev, Obanma ha affermato che Russia e Stati uniti cercheranno di trovare "una risposta comune per portare l'Iran a rispettare i suoi obblighi internazionali in materia di nucleare". Il presidente, tuttavia, nella sua dichiarazione non ha fatto cenno alla questione delle sanzioni. Medvedev, dal canto suo, ha solo ammesso di aver parlato dell'Iran col suo omologo americano, senza però fornire dettagli. (segue) (Fonte Afp)

Mos

© riproduzione riservata