Mercoledì 23 Novembre 2011

Immigrati/ Riccardi:Bene Napolitano,ripensare legge cittadinanza

Roma, 23 nov. (TMNews) - "Il presidente Giorgio Napolitano ha ragione: c'è la possibilità di riprendere in mano le politiche sull'immigrazione. E dunque occorre ripensare la legge sulla cittadinanza. Perché l'integrazione è un tema centrale di quest'epoca. Lo faremo, allora, nell'interesse del Paese, della generazione dei bambini immigrati e delle loro famiglie". Lo ha detto il ministro dell'Intgrazione e della Cooperazione internazionale, Andrea Riccardi, in un'intervista a 'Repubblica'. "Mi sembra che il capo dello Stato abbia dato, per la seconda volta nel giro di pochi giorni - ha spiegato - un contributo al ripensamento dell'identità italiana. Ponendo l'accento sull'importanza di sapere chi siamo e dove andiamo. Un argomento decisivo". Riccardi ha sottolineato come "i nati in Italia giuridicamente stranieri superano il mezzo milione. E i minori residenti sono quasi un milione. Insomma, parlano l'identica lingua, vedono i medesimi paesaggi, vivono la stessa storia, sono legati al nostro mondo. Senza di loro l'Italia sarebbe più vecchia e con minori capacità di sviluppo".

Bac

© riproduzione riservata