Giovedì 01 Dicembre 2011

Governo/ Lega: Inaccettabile Monti a Camere solo a metà Dicembre

Roma, 1 dic. (TMNews) - Lega all'attaccxo del Presidente del Consiglio Mario Monti per l'annuncio del Governo di ieri dell'approdo in Parlamento della misure anticrisi non prima del 10 Dicembre con richiesta di approvazione finale dei provvedimenti nei due rami del Parlamento al massimo in quindici giorni, entro Natale. "Noi chiediamo almeno chiarezza. Il Governo vuole davvero reintrodurre l'Ici sulla prima casa, aumentare l'Iva e le tasse, mettere mano alle pensioni di anzianità? Deve dircelo in faccia in Parlamento dove ha sede la rappresentanza dei cittadini: è insopportabile - è tornato a denunciare il capogruppo del Carroccio al Senato Federico Bricolo, intervistato dalla 'Padania'- che il Premier ne parli solo in conferenze stampa e, per lo più, nemmeno in Italia ma soprattutto all'estero". "Noi - ha affermato ancora il capogruppo bossiano- stiamo facendo e faremo un'opposizione seria e responsabile dalla parte dei cittadini italiani. Per questo vogliamo che il Governo rispetti gli impegni e le istituzioni e dia risposte. Non si può ragionare ancora sul futuro del Paese sulla base di quanto scrivono i giornali. Il Parlamento non può ancora restarne all'oscuro, nè attendere la fine del tour europeo di Monti che significa non prima del 12 Dicembre. Così non si può andare avanti: le Camere continuano ad essere snobbate dal Presidente del Consiglio. Il Governo deve avere rispetto del Parlamento e prima ancora dei cittadini di questo Paese ai quali sono richiesti i sacrifici".

Tor

© riproduzione riservata