Martedì 06 Dicembre 2011

Grecia/ Marcia per anniversario morte 15enne, incidenti ad Atene

Roma, 6 dic. (TMNews) - Più di mille studenti hanno manifestato oggi ad Atene per ricordare l'uccisione di un adolescente nel centro della capitale tre anni fa, morte che fece scoppiare violente proteste durate oltre un mese. Alexis Grigoropoulos, 15 anni, fu ucciso da un poliziotto il 6 dicembre 2008. Il suo assassino, il poliziotto Epaminondas Korkonéas, 38 anni, è stato condannato all'ergastolo nell'ottobre 2010. Oggi sono avvenuti dei piccoli incidenti a margine del corteo. Una decina di giovani hanno lanciato delle bombe molotov e delle pietre contro gli agenti in tenuta anti-sommossa, che hanno risposto con gas lacrimogeni, secondo le immagini trasmesse dalle tv greche. Gridando slogan anti-austerità e ostili alla polizia, i giovani hanno sfilato vicino a piazza Syntagma, di fronte al parlamento nel centro di Atene. La commemorazione avviene in coincidenza con il dibattito in parlamento del programma di bilancio 2012, che dovrà esser adottato tra stasera e domani. "Soldi alle banche, proiettili ai ragazzi, tre anni dopo l'uccisione dello Stato", erano tra le frasi scritte sugli striscioni dei manifestanti. Anche Salonicco, nel nord del paese ellenico, ha preso parte alle proteste: 400 i giovani scesi in piazza. Un gruppo ha danneggiato delle auto e lanciato pietre contro un ministero, secondo fonti di polizia. Questa sera ad Atene e Salonicco sono previste nuove manifestazioni promosse da gruppi di sinistra e anarchici.

Cuc

© riproduzione riservata