Mercoledì 07 Dicembre 2011

Ue/ Piano azione su Pmi, Tajani: senza loro non si esce da crisi

Roma, 7 dic. (TMNews) - La Commissione europea lancia un "piano di azione" a sostegno di piccole e medie imprese europe, particolarmente focalizzato a intervenire su quello che in questa fase appare il problema più rilevante: il mancato acceso ai finanziamenti. "Diamo una risposta forte ai problemi delle Pmi" perché senza il loro contributo "sarà difficile che l'Europa possa uscire dalla crisi", ha avvertito il vice presidente della commissione , Antonio Tajani, presentando oggi una serie di misure assieme al commissario europeo responsabile del Mercato interno, Michel Barnier. Le Pmi strettamente incanalate nell'economia reale dell'Europa e il loro contributo è quindi indispensabile se si vuole puntare su politiche che "rafforzino la crescita", ha sporseguito Tajani. Il vice presidente della Commissione ha citato le ultime indagini condotte dalla Bce, che hanno evidenziato crescenti difficoltà delle Pmi sull'accesso ai prestiti bancari. "Un problema molto grave", che spinge l'esecutivo comunitario a intervenire su più fronti con questo "piano di azione". Si va dal migliorare il quadro regolamentare sul credito a quello sulle regole di bilancio, a misure volte a promuovere l'accesso diretto delle Pmi al mercato capitali. "Sappiamo bene che in Europa questo non funzione come negli Usa - ha detto Tajani - è una questione che bisogna cercare di cambiare".

Voz

© riproduzione riservata