Martedì 17 Febbraio 2009

Euro2012; Polonia e Ucraina in difficoltà. Italia torna in corsa

Roma, 17 feb. (Apcom-Nuova Europa) - L'Italia torna in corsa per ospitare i prossimi europei di calcio del 2012, assegnati dall'Uefa a Polonia e Ucraina. Ad alimentare le speranze dei tifosi italiani, paradossalmente, potrebbe essere proprio la crisi economica mondiale che in Ucraina e in Polonia si è abbattuta più che altrove e che sta creando ulteriori rallentamenti alla realizzazione delle infrastrutture necessarie. Secondo il quotidiano polacco Dziennik, l'Uefa avrebbe pronte già tre opzioni alternative: Trasferire alla Polonia gran parte del torneo originariamente assegnato all'Ucraina, lasciando all'ex-Paese sovietico solo alcune partite. Revocare completamente l'organizzazione a Kiev e affidarla alla federazione tedesca, in un inedito duetto Polonia-Germania. O infine, assegnare l'intero torneo a Regno Unito, Spagna o Italia. La decisione è attesa per maggio, quando i responsabili Uefa valuteranno lo stato dei lavori in Polonia e Ucraina. Berlino si è già detto pronto e disponibile ad organizzare l'evento. Da Roma, per ora, la Federazione italiana resta con le bocche cucite. Il rischio di non fare più in tempo resta forse il primo ostacolo.

Jan

© riproduzione riservata