Giovedì 14 Maggio 2009

Iran, Obama a Netanyahu: nessuna attacco sorpresa contro Teheran

Roma, 14 mag. (Apcom) - Prima del loro incontro, in programma lunedì prossimo, il presidente americano Barack Obama invia un messaggio tramite un suo alto funzionario al premier israeliano Benjamin Netanyahu. E nel messaggio, afferma oggi il quotidiano israeliano Haaretz, in sostanza è scritto: niente scherzi, non sorprendermi con un attacco all'Iran. Secondo Haaretz, l'alto funzionario americano ha incontrato in Israele Netanyahu, alcuni ministri e altri colleghi. In precedenza, un inviato del premier israeliano aveva fatto visita a Washington, dove ha incontrato il consigliere per la sicurezza nazionale James Jones e il segretario di Stato Hillary Clinton, per discutere del dialogo avviato da Obama con il paese degli Ayatollah. Haaretz sostiene che il messaggio dell'inviato americano rivela le preoccupazioni degli Stati Uniti circa l'eventualità che Israele possa 'perdere la pazienza' e attaccare l'Iran. A rafforzare la tesi, il fatto che Obama non ha aspettato di incontrare Netanyahu alla Casa Bianca per fargli avere il messaggio, ma ha preferito inviarlo in anticipo. Obama, scrive Haarez, potrebbe preoccuparsi per le posizioni che il premier israeliano ha espresso prima di essere eletto; aveva sostenuto che in caso di vittoria "l'Iran non avrà le sue armi nucleari, e questo include tutto ciò che è necessario per tener fede a questa affermazione". Dopo essersi insediato Netanyahu ha inoltre ricordato: "Non permetteremo ai negazionisti di provocare un altro Olocausto", chiaro accenno al presidente iraniano Ahmadinejad.

Cuc

© riproduzione riservata