Domenica 17 Maggio 2009

Iraq; Baghdad accusa curdi: Sprecano risorse petrolifere Paese

Baghdad, 17 mag. (Ap) - Le autorità della regione curda, semiautonoma, starebbero sperperando le ricchezze petrolifere dell'Iraq concedendo alle società occidentali una quota di produzione di greggio più alta del necessario. Lo ha denunciato il ministero del Petrolio di Baghdad. Uno studio del ministero sostiene che i curdi stiano riconoscendo alle aziende dall'11 al 28 per cento di "profit oil" (produzione residua), in base a contratti per la condivisione della produzione. Uno studio ottenuto dall'Associated Press spiega che il ministero considera un'oscillazione più ragionevole quella compresa tra il 3 e il 16 per cento. Le autorità curde hanno firmato dal 2003 una ventina di contratti per la condivisione della produzione con aziende occidentali. Il governo sostiene siano illegali in quanto non li ha ratificati.

Fco

© riproduzione riservata