Martedì 26 Maggio 2009

Restano alte le temperature, oggi allarme in 20 città

Roma, 26 mag. (Apcom) - Cresce l'allerta per le ondate di calore in tutta Italia. Ieri, come previsto, temperature sopra i 30 gradi e caldo, ma oggi salirà ulteriormente il livello di allarme: saranno 14 le città a rischio 3 (bollino rosso) e sei quelle a rischio 2 (bollino arancione), secondo quanto prevede il sistema di sorveglianza della protezione civile. Complessivamente 20 capoluoghi sui 27 rilevati: rischio massimo a Bolzano, Brescia, Catania, Firenze, Frosinone, Latina, Messina, Milano, Perugia, Pescara, Reggio Calabria, Rieti, Roma e Venezia. A seguire, con un livello di rischio due: Ancona, Civitavecchia, Napoli, Torino, Verona e Viterbo. Con 34 gradi di temperatura massima percepita, domani Milano e Latina sono i due capoluoghi in cui si prevede più caldo; colonnina di mercurio intorno ai 34 gradi anche a Verona. Nella giornata di ieri, registrati finora 35 gradi ad Alghero, dopo il record a 37 gradi di ieri, 34 a Firenze, 33 a Milano, Bologna e Reggio Calabria, 32 a Roma. Le città con il bollino rosso sono dieci; altre dieci quelle con bollino arancione. La situazione dovrebbe migliorare mercoledì sera, con annuvolamenti e temporali sui settori alpini, prealpini, in estensione al Triveneto, Emilia-Romagna e Marche; rovesci anche sugli appennini. Anche se il bollino rosso per le ondate di calore rimane per 7 città (Roma, Catania, Messina, Latina, Perugia, Pescara, Reggio Calabria), con Bari e Civitavecchia al livello due di allerta. Giovedì si prevedono temporali sparsi sulle regioni centro-settentrionali. Poi toccherà al sud. Le temperature sono previste in graduale diminuzione. Venerdì è previsto l'arrivo di una perturbazione dall'Europa centrale: moderato maltempo al Sud, piogge sul nord est e nel centro Italia. Sabato, piogge su tutto il centro nord, e qualche isolato temporale al sud. Migliora domenica.

Cep

© riproduzione riservata