Martedì 26 Maggio 2009

Crisi; Card. Bagnasco: Meno profitti, più posti di lavoro

Roma, 26 mag. (Apcom) - Il cardinale Angelo Bagnasco fa proprio il motto di Confcooperative 'Un utile in meno, un occupato in più' e, intervenendo al loro convegno a Roma, nei pressi del Vaticano, afferma che, tanto più nell'attuale situazione di crisi economica, ci vuole "un po' meno profitto, un po' più posti di lavoro". Il presidente dei vescovi italiani ha ricordato che le cooperative si ispirano da sempre alla dottrina sociale della Chiesa e ad una concezione personalistica della società che affonda le proprie radici nel Vangelo. "Da questo humus nasce un'intuizione che è ben più di uno slogan: un po' meno profitto, un po' più posti di lavoro. Un criterio di questo tipo - ha aggiunto Bagnasco tra gli applausi dei soci di Confcooperative presenti alla sala di Borgo Santo Spirito - non può che nascere da una sensibilità cristiana molto profonda. La dottrina sociale della Chiesa - ha concluso Bagnasco - è un tesoro di famiglia, un patrimonio che non solo voi, meritoriamente, ma tutta la società auspico che possa tenere nel cuore e nella mente come fonte di ispirazione". Nella sessione pomeridiana che ha concluso il convegno per il 90.mo anniversario di Confcooperative è intervenuto anche il ministro delle Attività produttive, Claudio Scajola. In prima fila era seduto, tra gli altri, il segretario del Pd Dario Franceschini.

Ska/Rbr/Sar

© riproduzione riservata