Martedì 26 Maggio 2009

Riforme; Pdl: Sinistra sabotò riduzione parlamentari nel 2006

Roma, 26 mag. (Apcom) - "Tutti gli italiani ricordano che nel 2006 la sinistra, con il referendum, bocciò una riforma della Costituzione voluta dal centrodestra che riduceva drasticamente il numero dei deputati e dei senatori". E' quanto dichiarano in una nota congiunta il capogruppo del Pdl alla Camera, Fabrizio Cicchitto, ed il capogruppo Pdl al Senato, Maurizio Gasparri. "Ora noi proseguiremo - aggiungono - in quella giusta battaglia sia con iniziative parlamentari che con iniziative di legge popolari. Una democrazia più efficiente, con maggiori poteri al governo ed un Parlamento meno numeroso è un'esigenza indifferibile. Il centrodestra, quando è stato maggioranza, ha approvato riforme di questo tipo che la sinistra ha regolarmente sabotato". "Noi - concludono Cicchitto e Gasparri - facciamo la politica dei fatti, andremo avanti su questa strada e questa sarà la legislatura delle riforme a cominciare da quella che riguarda il numero, da ridurre, dei parlamentari, ai poteri del premier, alla modifica dei regolamenti parlamentari".

Red/Bac

© riproduzione riservata