Martedì 26 Maggio 2009

Champions; Guardiola fa lo psicologo: Non dobbiamo avere paura

Roma, 26 mag. (Apcom) - L'allenatore del Barcellona, Joseph Guardiola, preferisce concentrarsi sull'umore della propria squadra, mettendo in secondo piano l'aspetto tattico della finale di Champions League in programma domani sera a Roma contro il Manchester United. "Voglio che i miei giocatori si sentano bene, si rendano conto di essere di fronte al mondo intero, che siano coraggiosi e che sentano di essere qui perché l'hanno meritato" ha spiegato oggi in conferenza stampa. "Questa è la partita migliore che ci sia per dimostrarlo. Il mio metodo vincente? Io non ho un metodo, ho ottimi giocatori. Non sarei qui a Roma senza questi calciatori, loro sono una squadra. Provo soltanto a correggere le cose che non facciamo alla perfezione, cercando di tenere le cose buone". A fare la differenza domani potrebbero essere paura e tensione: "Sono cose che possono decidere la partita, ma la squadra è tranquilla e credono molto in quello che andremo a fare domani. Abbiamo assenze importanti, ma non possono rappresentare una scusa per noi".

CAW

© riproduzione riservata