Mercoledì 27 Maggio 2009

Sicilia; Lombardo: Berlusconi non ha rispettato i patti

Roma, 27 mag. (Apcom) - "Berlusconi? Aveva siglato un patto con me, si era impegnato a colmare il divario fra Nord e Sud. Non mi sembra che sinora l'abbia onorato". Il governatore della Sicilia, Raffaele Lombardo, il giorno dopo la rottura con i maggiorenti siciliani del Pdl e dell'Udc, accusa il presidente del Consiglio di non aver mantenuto le promesse. "Non mi sembra che, dirottando sull'Ici le risorse destinate alle infrastrutture nel Meridione o tenendo bloccati i 4 miliardi di fondi Fas che spettano alla Sicilia - dice Lombardo a 'La Repubblica' - l'abbia onorato. E il Ponte sullo Stretto rimane un miraggio. Beh, non si vive di miraggi". "Se ne avesse sentito il bisogno - afferma - il Cavaliere si sarebbe fatto vivo. Comunque, sono pronto a spiegare, a dirgli chi favorisce e chi si oppone all'azione di risanamento in Sicilia". "Io in quest'anno di governo - prosegue Lombardo - ho portato avanti alcuni provvedimenti importanti come la riforma della sanità e un piano energetico che ha ricevuto il plauso di Rifkin. E ho avuto contro, nella maggioranza, conservatori e ascari. Il mio programma è lì - conclude Lombardo - chi ci sta deve sottoscriverlo moralmente e dare garanzie. No, non ho paura di fare un governo di minoranza".

Ssa

© riproduzione riservata