Domenica 31 Maggio 2009

Gm; maggioranza obbligazionisti approva scambio con azioni

Roma, 31 mag. (Apcom) - Si spiana la strada verso la procedura di amministrazione controllata che General Motors si appresta a chiedere domani. Fonti del Wall Street Journal hanno rivelato che la maggior parte degli obbligazionisti creditori del colosso di Detroit, che detengono titoli per complessivi 27 miliardi di dollari, ha deciso di condonare tali debiti in cambio di una quota azionaria della nuova Gm ristrutturata. Viene così rimosso uno dei principali ostacoli che Gm si trovava davanti per una rapida uscita dall'amministrazione controllata, prevista dal 'capitolo 11' della normativa fallimentare Usa. Oramai esistono pochi dubbi sul fatto che General Motors si avvii al fallimento, specialmente dopo l'annuncio che l'amministratore delegato Fritz Henderson terrà lunedì prossimo a New York delineando i processi che probabilmente verranno messi in atto.

BOL

© riproduzione riservata