Martedì 16 Giugno 2009

Berlusconi; Schifani:Né scosse né manovre faranno cadere Governo

Roma, 16 giu. (Apcom) - Governo e maggioranza sono stabili, a giudizio del presidente del Senato Renato Schifani: così, parlando nel corso della registrazione dell'odierna puntata di Porta a porta, la seconda carica dello Stato ha commentato le parole di Massimo D'Alema sulle possibili "scosse" politico-istituzionali. "Sono rimasto stupito - dice - non riesco a capire. Il linguaggio della politica a volte è criptico, a volte rasenta la demagogia, a volte si riferisce a realtà note a pochi". In ogni caso, per Schifani, "la nostra è una democrazia compiuta, siamo tutti consapevoli che sono i cittadini arbitri del loro governo, né scosse né manovre di palazzo lo faranno cadere. Non credo - aggiunge - interessi neppure all'opposizione un cambio di maggioranza che non passi dalle urne". Rispondendo a una domanda sull'ipotesi di un governo istituzionale, Schifani dice: "Mi auguro che non ci si arrivi perché comporterebbe una difficoltà per il paese, che chiede governabilità e stabilità". Del resto, continua Schifani, "da presidente del Senato vedo una compattezza nei gruppi, non vedo fibrillazioni nella maggioranza e il rapporto Pdl-Lega è abbastanza coeso".

Bar/Ber

© riproduzione riservata