Mercoledì 24 Giugno 2009

Molise;Arrestato carabiniere: aveva in casa armi di rapinatori

Campobasso, 24 giu. (Apcom) - È stato arrestato con l'accusa di detenzione di armi clandestine. Si tratta di Salvatore Giannino, maresciallo dei carabinieri in servizio alla caserma di Termoli, in provincia di Campobasso. Le armi, due fucili e una carabina, erano state sequestrate due anni fa ad alcuni rapinatori e sono state trovate nell'abitazione del militare durante una perquisizione. Ad arrestare il maresciallo i carabinieri del comando provinciale di Campobasso su disposizione della magistratura di Larino. L'uomo si trova ora ai domiciliari e dovrà spiegare perché quei fucili e quella carabina non siano stati distrutti come previsto dalla legge e come risulta invece da alcuni documenti. Il suo legale, Giuseppe Mileti, ha dichiarato che il suo assistito "non ha nascosto nulla" ma che si è trattato di un equivoco causato da un ritardo dell'ufficio competente nella distruzione nelle armi. Gla

MAZ

© riproduzione riservata