Sabato 11 Luglio 2009

F1; Vatanen: Minaccia Mondiale alternativo è seria, porterò pace

Londra, 10 lug. (Ap) - Ari Vatanen è intenzionato a correre per la presidenza della Federazione Internazionale dell'Automobile conducendo una campagna "di riconciliazione" per poi cercare di giungere ad un compromesso con i team della Fota salvando così il Mondiale di Formula 1. Il finlandese ex campione del mondo di rally, quattro volte vincitore della Parigi-Dakar, in un'intervista ad Associated Press ha sottolineato la volontà di ricomporre la frattura tra l'attuale presidente della Fia, Max Mosley, ed il gruppo delle otto scuderie ribelli del Mondiale di Formula 1. "Quella della creazione di un Mondiale alternativo è una minaccia molto reale", ha detto il 57enne Vatanen, "perché se dovesse materializzarsi metterebbe fine alla Fia che conosciamo ora. Non bisogna continuare su questa squadra, perché i danni collettivi sarebbero troppo grandi". Vatanen ha auspicato una Formula 1 meno travagliata facendo intendere di voler giungere ad un compromesso con i team della Fota. "Una modesta conciliazione è molto meglio di una grande lite", ha detto Vatanen: "Si è impiegato molto tempo sul terreno della battaglia anziché sul terreno comune", ha aggiunto, "e ci sono fin troppe liti per ragioni secondarie. In qualsiasi federazione, a prescindere da quanto buoni siano stati i leader precedenti, c'è bisogno di un nuovo leader per rinnovare la fiducia all'interno della stessa organizzazione. Non condurrò una campagna sporca, voglio una campagna elettorale di unificazione e riconciliazione".

Grd-Caw

© riproduzione riservata