Giovedì 23 Luglio 2009

Cervello umano artificiale entro 10 anni

Roma, 23 lug. (Apcom) - Un cervello umano artificiale dettagliato e funzionale potrebbe essere costruito entro i prossimi 10 anni: lo ha affermato Henry Makram, direttore del Blue Brain Project, le cui dichiarazioni sono state riportate dalla Bbc. Il Blue Brain Project è stato varato nel 2005 e ha come obbiettivo la comprensione del funzionamento del cervello umano partendo dall'analisi dei dati di laboratorio. In particolare il progetto si occupa della neocorteccia: "E' un nuovo cervello, di cui i mammiferi hanno bisogno perché devono gestire le relazioni sociali e funzioni cognitive complesse", ha spiegato Makram. "Si tratta di un carattere evolutivo che ha avuto così tanto successo che dal topo all'uomo si è allargata di circa mille volte in termini di unità che compongono la neocorteccia, e l'evoluzione continua a grande velocità": la difficoltà, continua Makram, non è tanto quella di decifrare la struttura fisica della neocorteccia ma le regole di connettività e di connessione fra i neuroni che la compongono. Per collaudare i modelli matematici viene usato un computer con 10mila processori (ne occorre uno per simulare il funzionamento ciascun singolo neurone): secondo Makram il progetto potrebbe avere ripercussioni pratiche anche in medicina, aiutando a comprendere le cause di alcune malattie mentali.

Mgi

© riproduzione riservata