Martedì 28 Luglio 2009

Boffo: Da Avvenire parole appropriate sul caso Berlusconi

Roma, 28 lug. (Apcom) - "Avvenire non è stato zitto", anzi "ha parlato sul tema a più riprese" tanto che "per i media nazionali la posizione di Avvenire è inequivocabile". Il direttore del quotidiano della Cei Dino Boffo difende la scelta di commentare criticamente il rapporto tra il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e alcune escort. In una lettera di risposta a un sacerdote che lamentava il "silenzio" del giornale sulle vicende private del premier Boffo rivendica le "parole appropriate" con cui ha affrontato il caso. "Sia il presidente cardinal Bagnasco sia il segretario generale monsignor Crociata hanno colto le occasioni pastorali che si sono presentate - spiega Boffo - per prendere posizione in modo netto sul piano dei contenuti come della prassi. Chiunque è stato raggiunto dai loro interventi ha capito quello che si doveva capire: alla comunità cristiana tocca tenere alto il contenuto della fede e non cedere a compromessi". Vep

MAZ

© riproduzione riservata