Mercoledì 29 Luglio 2009

Fbi perquisisce la casa del medico di Michael Jackson

New York, 28 lug. (Apcom) - L'Fbi ha perquisito la casa del medico di Michael Jackson, a Las Vegas, nell'ambito dell'inchiesta sulla morte della popstar. Le autorità federali avevano già in precedenza fatto un blitz nello studio del cardiologo Conrad Murray, in Texas. Secondo indiscrezioni emerse dall'indagine Murray avrebbe somministrato una dose fatale di un potente anestetico che sarebbe la causa della morte del cantante e potrebbe essere incriminato per omicidio colposo. Murray, che si trovava nella casa di Jackson al momento dell'arresto cardiaco, il 25 giugno scorso, avrebbe somministrato il farmaco propofol, commercializzato come Diprivan. Jackson usava il propofol per combattere l'insonnia, anche se il medicinale non è formalmente un sonnifero.

Emc-Boz

© riproduzione riservata