Giovedì 30 Luglio 2009

Sud, Frattini: Ci sarà una cabina di regia guidata da Berlusconi

Roma, 30 lug. (Apcom) - "Berlusconi ha stabilito che il Sud deve permeare l'azione di tutto il governo. Questa rivendicazione un'utilità l'ha avuta: nascerà una cabina di regia che, col contributo di un gruppo di ministri e il coordinamento del premier, deciderà interventi e finanziamenti, evitando così quelli a pioggia". Il ministro degli Esteri Franco Frattini annuncia la nascita di una cabina di regia per gestire l'azione di Governo nel Sud, e spiega che a guidarla non sarà Gianfranco Miccichè, capofila dei 'ribelli' meridionali: "No, credo debba restare nelle mani di Berlusconi". In un'intervista al 'Giornale', Frattini dice poi al governatore siciliano Raffaele Lombardo: "Mi auguro che tenga fede alla parola data. Ha detto che non mira alle poltrone. Bene, lo dimostri partecipando alla cabina di regia". Il titolare della Farnesina critica poi il collega di partito Gianfranco Miccichè, che "ha esagerato i toni", perchè "non si mette il premier nella posizione di prendere o lasciare". Poi, sottolinea l'importanza della decisione presa da Berlusconi: 'Adesso ci sarà un'operazione incontrovertibile che chiude la bocca a chi ha dubbi e sospetti". Infine, boccia l'idea di un ministero per il Sud: "Vogliamo unire, non dividere. Un ministero per il Sud che significa, che gli altri ne sono la controparte? La scelta fra federalismo e secessione l'abbiamo fatta tanto tempo fa".

Rea

© riproduzione riservata