Domenica 25 Gennaio 2009

Dall'ambiente alla sanità, Obama prepara il suo piano anticrisi

New York, 25 gen. (Apcom) - Il rilancio dell'economia americana passa per energia, sanità ed educazione. Lo ha ribadito il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, nel suo primo discorso del sabato alla nazione, trasmesso per la prima volta via Internet anzichè, come da tradizione, per radio. Obama ha ricordato che la crisi è grave e che per questo motivo bisogna agire il prima possibile. Il piano di stimoli per l'economia sarà firmato entro un mese e avrà tra i suoi obiettivi anche quello di raddoppiare entro tre anni il ricorso alle fonti energetiche rinnovabili in America. "Duplicheremo l'uso di fonti rinnovabili come sole, vento e biocombustibili", ha detto il presidente annunciando che entro il 2012 il 75% degli edifici federali sarà più efficiente dal punto di vista energetico. Il piano economico produrrà, anche grazie all'impegno sul fronte ambientale, tra i 3 ed i 4 milioni di nuovi posti di lavoro. La data ufficiale per la firma del pacchetto economico non c'è ancora ma la nuova amministrazione sta lavorando per vederlo siglato per il President Day, la festa dedicata ai presidenti americani, che cade il 16 febbraio. All'inizio della prossima settimana il neo presidente avrà un nuovo incontro con i leader dell'opposizione repubblicana in Campidoglio per arrivare ad un'azione condivisa. Obama ha detto nel discorso del sabato che ha intenzione di tagliare i costi della sanità attraverso un massiccio programma di informatizzazione del settore, che consentirà di ampliare la copertura sanitaria a circa 8 milioni di americani. Tra i primi passi ci sarà anche un prestito di 2500 dollari agli studenti dei college statunitensi. "Se non agiamo subito la disoccupazione può raggiungere numeri a due cifre e rischiamo di perdere il potenziale di una generazione", ha aggiunto il presidente americano. Obama ha sottolineato infine che il rilancio dell'economia dovrà essere il più trasparente possibile e che per consentire ai cittadini di sapere come i soldi pubblici saranno spesi sarà dedicato un sito Internet al pacchetto economico all'indirizzo www.recovery.gov .

Cep

© riproduzione riservata