Martedì 05 Maggio 2009

India; R. Gandhi:"Congresso farà meglio che nelle altre elezioni"

Roma, 5 mag. (Apcom) - "Sono sicuro che il Congresso vincerà e aumenterà anche la sua quota di consensi". E` quanto ha detto stamattina Rahul Gandhi, segretario generale del partito del Congresso e figlio dell`italo indiana Sonia in una conferenza stampa a Nuova Delhi dove giovedì si terrà la quarta e penultima fase delle elezioni per il rinnovo del parlamento indiano. Secondo il giovane leader, il partito indu nazionalista del Bjp all`opposizione e principale rivale del Congresso starebbe perdendo terreno. "Dopo 35 giorni di campagna elettorale - ha detto - ho la sensazione che Bjp stia perdendo seggi in tutti gli stati dove aveva trionfato nelle ultime elezioni". Gandhi, che si occupa dell`ala giovanile del partito e che per ora non intende assumere incarichi di governo, ha anche teso un ramoscello di ulivo alla sinistra indiana che lo scorso anno aveva ritirato l`appoggio esterno alla coalizione di Manmohan Singh per opposizione all`accordo indo-americano sul nucleare pacifico. I partiti comunisti e marxisti rappresentano la terza forza in Parlamento. Secondo le previsioni, né il Congresso, né il Bjp saranno in grado di conquistare una maggioranza il 16 maggio, giorno in cui saranno resi noti i risultati della lunga maratona elettorale iniziata lo scorso 16 aprile. "Siamo disponibili ad alleanze con partiti che la pensano come noi" ha detto il trentottenne primogenito di Sonia aggiungendo che "c`è un terreno comune" con i partiti comunisti che hanno in agenda politiche a favore dei ceti poveri e di ridistribuzione della ricchezza.

mgc

© riproduzione riservata