Giovedì 03 Dicembre 2009

Peugeot 5008
La monovolume

Arriva anche in Italia la prima monovolume di Peugeot: è siglata 5008 e si inserisce nella linea di rinnovamento che il marchio del Leone persegue da mesi per affrontare meglio la crisi dei mercati. La 5008 - ha evidenziato Alain Martinez, amministratore delegato di Peugeot Italia - «è un modello nuovo, che non sostituisce nulla ma si aggiunge alla nostra gamma».

Ed è proposta come un’auto di «conquista» dentro l’affollato e competitivo segmento - le monovolume M1 - che di più di altri, negli ultimi anni, ha cercato di andare incontro alle esigenze ed ai gusti delle famiglie con figli alla ricerca di una cinque (o sette) posti dalle grandi capacità di carico e da un notevole comfort.

Che Peugeot 5008 sia per eccellenza una quattroruote per le famiglie basta poco a capirlo: lunga 4,53 metri, larga 1,87 e alta 1,64 può ospitare cinque o sette passeggeri a seconda della versione prescelta (i due posti della terza fila di sedili, costano 700 euro in più) e ha una linea dominata dal frontale con i grandi proiettori profilati e dal cofano molto inclinato, naturale prolungamento dell’ampio parabrezza che nasce in corrispondenza dell’asse della ruota anteriore. La superficie vetrata sembra circondare tutto il veicolo, senza soluzione di continuità, e questa impressione è probabilmente amplificata anche dal particolare disegno del grande vetro laterale posteriore che sconfina nel lunotto.

Ma le peculiarità della 5008 sono altre, come ha dimostrato la prova svolta sulle strade di Annecy, nell’Alta Savoia. Si comincia con il posto di guida - quello pensato per il capofamiglia - che può sfruttare un angolo di inclinazione del volante molto verticale (24,8°) pur mantenendo sempre alta la posizione del conducente che domina bene la strada. Proprio davanti agli occhi del driver si attivano due dei principali dispositivi di sicurezza. Si tratta dell’Head up display (letteralmente «a testa alta») e del Distance alert. Una lamina translucida (l’Head up) fuoriesce dalla palpebra del cruscotto, informando il conducente della velocità a cui sta procedendo e aiutandolo a rispettare le distanze di sicurezza (il Distance alert, appunto). In questa circostanza un radar montato dietro il fascione paracolpi anteriore misura il tempo, espresso in secondi, che lo separa dal veicolo che lo precede ed entra in azione quando si guida troppo vicino ad un’altra vettura.

Il test effettuato in Francia dà ragione a Peugeot: si guida la 5008 senza mai distogliere lo sguardo dalla strada, anche quando l’Head up display è attivato, visto il suo particolare posizionamento e la sua trasparenza. Ad Annecy, il marchio del Leone - sempre in chiave di auto per famiglie - ha abbinato le chances di successo della 5008 anche alla possibilità di montare il pack video per i passeggeri della seconda fila, cioè per i bambini e i ragazzi. Al costo di 600 euro si possono avere due schermi a colori da 7" inseriti sul retro dei poggiatesta anteriori, una consolle di connessione che accetta il collegamento con tutti i dispositivi audio/video oggi esistenti e due cuffie senza fili per l’ascolto con tecnologia Bluetooth. Un impianto multimediale a tutti gli effetti.

Il nuovo 5008 è prodotto negli stabilimenti di Sochaux, sulla stessa linea del crossover 3008. La gamma dei motori comprende il benzina aspirato 1.6 da 120 cv e quello turbo 1.6 da 156 cv (anche con cambio robotizzato a sei marce) oltre ai diesel 1.6 da 110 cavalli (con o senza cambio robotizzato a sei marc e) e 2.0 da 150 cv. I turbodiesel montano il filtro antiparticolato di serie e vantano emissioni che scendono sino ai 135 grammi di C02 per chilometro. Prezzi compresi tra i 21.490 ed i 30.000 euro a seconda delle versioni e degli allestimenti.
 Daniele Vaninetti

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Tags