Venerdì 01 Ottobre 2010

MotoGp a casa della Yamaha
Lorenzo ci prova a Motegi

Lesmo - Si corre domenica in Giappone la prima delle tre difficili e decisive prove consecutive della stagione 2010 della MotoGP. Sulla pista di Motegi, circuito di casa per la Yamaha, Lorenzo ha ottenuto la sua prima vittoria nella classe regina lo scorso anno mentre Rossi, dopo il successo del 2001 ha conquistato il suo ottavo titolo iridato nel 2008. I ricordi sono quindi positivi e lo stesso Lorenzo, che guida il campionato con 56 lunghezze di vantaggio sul connazionale Pedrosa, ha voglia di fare bene dopo la gara disputata sul tracciato di Aragon che lo ha visto per la prima volta in questa stagione, fuori dal podio. 
Obiettivo dichiarato fare punti e tornare nei primi tre, ma per il pilota di Barcellona anche se è indispensabile mantenere la giusta concentrazione, è forse più forte la voglia di riscatto dopo la prova spagnola. Ancora sofferente per i dolori alla spalla invece Rossi, che non sarà certo aiutato nelle strette curve raccordate tra loro da brevi rettilinei del tracciato giapponese dove una buona accelerazione e frenata sono i requisiti fondamentali per essere veloci.
 «Valentino è deluso perché il suo stato di forma non è perfetto come invece avrebbe sperato ora che la gamba non crea più problemi – dice Davide Brivio, team manager dell'italiano – Dopo Aragon speriamo di fare bene, anche se il tracciato giapponese sarà per lui molto impegnativo». Uscire indenne da questa prova, consentirebbe al nove volte iridato di guardare con maggior fiducia alle prossime prove di Sepang e Phillip Island, due tra le sue piste favorite. «Questa serie di gare sono difficili per tutti, ma lavoreremo duro come sempre e speriamo di ottenere qualche buon risultato in questa parte finale di stagione» conclude Brivio.
Diego Onida

s.arosio

© riproduzione riservata