Giovedì 24 Febbraio 2011

Lexus Ct 200h
Prova su strada

Lexus va all'attacco, per la prima volta nella sua storia, delle compatte sportive proponendosi come alternativa possibile ai grandi marchi tedeschi anche nel segmento premium. Lo fa con la nuova CT 200h, la prima vettura full hybrid della categoria presentata alla stampa internazionale a Cascais in Portogallo dove si è svolta anche la prima, vera, prova su strada di una vettura che, secondo i manager Toyota, vuole rappresentare una «rivoluzione silenziosa» unendo l'elettrico a un motore a benzina.

Una cosa è certa: siamo di fronte ad una vettura che incuriosirà e attirerà l'attenzione di un pubblico giovane e aperto all'innovazione. D'altra parte tutto nella CT 200H - design, assetto di guida e tecnologie - sembra proporsi come un'alternativa appetibile per una clientela interessata ad un'auto performante ma anche parca nei consumi e nelle emissioni. Con l'ibrido in più.

La postazione di guida è, naturalmente, sportiveggiante e grazie al Lexus Hybrid Drive di seconda generazione tutto diventa più facile e confortevole. La tecnologia è la sintesi del motore benzina VVT-i a quattro cilindri di 1,8 litri e 99 Cv con quello elettrico sincrono, a magnete permanente, da 60 kw per una potenza totale di 136 Cv. Le batterie sono a idruro metallico di nickel.

Le prestazioni, in questo quadro complesso, sono di tutto rispetto (180 km/h la velocità massima) a fronte di consumi contenuti a soli 3,8 litri/100 km nel ciclo combinato e di emissioni di Co2 ridottissime: 87 g/km, così come dichiarato dal costruttore.

In Portogallo abbiamo potuto provare le quattro modalità di guida della CT 200h: in modalità EV si parte e si viaggia ad emissioni zero mentre in Eco e Normal si consumano soltanto 3,7 l/100 km in città. In queste tre modalità l'illuminazione della strumentazione di bordo rimane di colore blu per «virare» al rosso selezionando il tasto Sport. Una modalità che consente accelerazioni più pronte grazie all'incremento di potenza della batteria da 500 a 650 volt. La doppia sezione della plancia è ricchissima di comandi di supporto alla guida e tra le dotazioni di serie spiccano il servosterzo elettrico, il controllo elettronico della stabilità, i sedili in pelle e l'assistenza alla partenza in salita.

Secondo le previsioni della casa automobilistica giapponese, la Lexus CT 200h sarà venduta quest'anno in 19 mila unità in Europa, di cui 1.500 in Italia. I costi di gestione si annunciano come i più contenuti della categoria con il 40 per cento in meno della media. Gli allestimenti previsti sono tre: Executive, Style e Luxury. La Lexus CT 200h sarà in vendita in Italia dal 12 marzo con un listino che parte da 28.500 euro per arrivare 34.500 del modello più lussuoso.

Potrà piacere sicuramente a chi vuole unire l'ibrido ad una guida sportiva, senza esagerazioni però. La rivoluzione è «silenziosa» anche se giustamente il motore si fa sentire nella ripresa e nelle accelerazioni. Per il resto il lusso Lexus non cede a compromessi. Siamo in linea con gli altri modelli del brand di punta di casa Toyota.

Daniele Vaninetti

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Tags