Domenica 09 Settembre 2012

Autodromo, altro che orgoglio
La tradizione è anche di bagarini

Monza - Autodromo orgoglio di Monza. Sì, forse, a volte no. Perché con il nome del circuito, in giro per il mondo ci va anche la consueta, noiosa cantilena di un fenomeno piacevole come la febbre nel primo giorno di vacanza. Anche quest'anno, giusto per mandare la tradizione, italiani e stranieri provenienti da mezzo mondo sono stati accolti al circuito al ritornello di “compro biglietti compro”.

Un fenomeno a cui, nel 2012, Monza non sembra proprio essere in grado di porre rimedio. Numerosi, lungo tutte le vie d'accesso, i rivenditori abusivi di tagliandi d'ingresso, impegnati a richiamare con circospezione più o meno misurata le decine di migliaia di fan del motore diretti verso il circuito.

s.arosio

© riproduzione riservata