Mercoledì 10 Giugno 2009

Mosley ai team: niente condizioni
Nuova F1 si fa sempre più vicina

Monza - Max Mosley "invita" le otto scuderie della Fota a iscriversi senza condizioni al Mondiale 2010? I grandi costruttori, di tutta risposta, lavorano ancora più alacremente a una F1 "parallela" a quella targata Fia.

Lo scrive il quotidiano spagnolo "As": la Fota è già a uno stadio avanzato dell'organizzazione del "suo mondiale di F1" e risponde così indirettamente al presidente Fia che cerca di ingraziarsi Ferrari & Co. aggiungendo: "Insieme lavoreremo per modificare le regole".

I grandi costruttori, sempre secondo As, avrebbero anche già trovato il gestore del nuovo Circus: Carmelo Ezpeleta, attuale boss di MotoGp. Ezpeleta, interpellato, non si è sbilanciato, ma se dovesse rifiutare, l'Ecclestone della Fota potrebbe essere un altro spagnolo, Jesus Pareja, esperienza in GT Open e Formula 3.

Ma il problema maggiore del nuovo Circus sarebbero i circuiti: se accettassero di far correre la nuova F1 potrebbe essere squalificati dalla Fia. Un pericolo che molti gestori sembra sarebbero disposti a correre pur di avere sui loro circuiti le più grandi scuderie e le loro stelle. I team, con Flavio Briatore in testa, starebbero già elaborando un regolamento sportivo e tecnico.

r.magnani

© riproduzione riservata