Che grinta questa Stinger  Una Kia Gran Turismo
La nuova Kia Stinger, la prima vera Gran Turismo coreana

Che grinta questa Stinger

Una Kia Gran Turismo

La sfida della Casa coreana: bella, prezzi da 47.500 euro

Ma chi l’avrebbe mai detto che Kia potesse presentare una macchina così? Questa Gran Turismo chiamata Stinger è l’ennesima dimostrazione - se mai ce ne fosse ancora bisogno - di quanta strada abbia fatto in questi dieci anni il marchio coreano. Che faccia auto di qualità è noto - chi altri offre sette anni di garanzia praticamente su tutta la gamma? - che siano belle anche. Ma buttarsi nel settore delle auto emozionali, quello dominato dai marchi tedeschi, significa rilanciare una volta di più.

Diciamo subito che la Stinger è bella. Imponente fuori, a partire dall’anteriore molto aggressivo, è luna quattro metri e 83. Dentro, design di ispirazione aeronautica, dalle bocchette al cambio a cloche, sedili sportivi ergonomici, tanta eleganza sportiva e altrettanta tecnologia (compreso il caricabatterie wi-fi o i quindici speakers per un sistema audio da ben 720 watt).

La Kia Stinger vista da dietro

La Kia Stinger vista da dietro

Grinta ed equilibrio
Sotto il cofano, due motori. La 3.3 T GDI V6 regala 370 cavalli e 270 km/h di punta. La 2.2 CRDi mette insieme economia d’utilizzo, con una coppia motore di ben 440 Nm, 270 km/h di velocità massima e un’accelerazione da 0 a 100 in 4,9 secondi . Insomma, Stinger non è l’auto degli eccessi. Ma dell’equilibrio, dote che si apprezza al volante già dai primi istanti. Stinger è la prima Kia a disporre di trazione posteriore e integrale per adattarsi nel migliore dei modi alle esigenze del pilota e alle condizioni di marcia. Nel dettaglio, la versione 2.2 CRDI GT Line è disponibile sia nella versione RWD sia AWD, mentre la più potente 3.3T-GDI GT è offerta unicamente nella versione a quattro ruote motrici.

Mantenere intatta l’emozionalità della concept GT presentata nel 2011 non era una missione facile”, spiega Peter Schreyer, classe 1953, president of design and chief design officer, “in questo senso è stato strategico l’apporto del nostro Centro Stile di Francoforte, lo stesso che ha progettato la concept GT”, sottolinea Schreyer.

“La nostra prima vera gran turismo”, aggiunge Gregory Guillaume, European

Il motore della versione  3.3

Il motore della versione 3.3

head of design Kia Motors Europe, “non era importante esprimesse solo una grande potenza, o una sportività estrema. E non volevamo nemmeno che avesse una linea troppo vistosa”, precisa Guillaume. “Piuttosto ci siamo concentrati sullo stile, sul comfort e sulla raffinatezza nel suo complesso. Stinger non è fatta solo per viaggiare veloci, ma per farlo con piacere e passione” conclude.

I prezzi? Dai 47.500 euro della versione due ruote motrici ai 55mila della versione V6 AWD. Kia Italia prevede di venderne 500 all’anno, come dire l’uno per cento del totale vendite del marchio in Italia. Ma questa Stinger è un’auto che serve a fare immagine, più che numeri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA