Citroen, Peugeot, DS Tre modi di dire Francia
308 Gti By Peugeot Sport

Citroen, Peugeot, DS
Tre modi di dire Francia

Il Gruppo Psa si appresta a lanciare nel 2016 nove nuovi modelli. Ma ha già una gamma di tutto rispetto

Citroen come originale, creativa e audace, una filosofia che dalle antiche Déesse è arrivata oggi a una vettura sbarazzina come la C4 Cactus. Peugeot come elegante e dinamica, con un’esperienza di guida unica come nella nuova 308 GT. DS come lusso francese – o meglio, parigino – e raffinata tecnologia, con autentiche gemme come la DS4 e la DS5. Tre marchi, un solo gruppo, il francese Psa. Numeri pesanti: 180mila collaboratori in 160 Paesi, 13 stabilimenti di produzione, nove nuovi lanci in Europa in questo 2016 appena cominciato. Tre marchi che in Italia hanno chiuso il 2015 a quota 160mila immatricolazioni, con una quota di mercato attorno al 10%, 234 concessionari e oltre 5000 collaboratori.
Abbiamo dato i numeri, insomma. Ora vediamo tre auto simbolo.

C4 Cactus
E’ un nuovo tipo di crossover, una personalità singolare nel panorama urbano, tecnologico e confortevole. Ha ricevuto oltre 35 riconoscimenti, tra cui il prestigioso « World Design Car of the Year» a New-York. Dal lancio sono stati venduti 110 000 esemplari di C4 Cactus, di cui 9000 in Italia, 50% dei quali nei livelli di finitura più alti.

Citroen Cactus

Citroen Cactus

Oggi la gamma si rinnova e propone più design con una nuova tinta fresca, vivace e chic, il Jelly Red, raffinato mélange di rosso e riflessi color lampone. Sarà disponibile con gli Airbump Black, Airbump Dune e Airbump Grey, perché ognuno possa creare la sua configurazione ideale. Per potenziare ulteriormente la gamma di personalizzazione esistente, viene proposto il nuovo rivestimento in tessuto Mica Red, che si intona armoniosamente alla nuova tinta Jelly Red. Ma offre anche più modularità, con i sedili posteriori 2/3 - 1/3; e più efficienza, con una nuova motorizzazione Diesel, il BlueHDi 100 S&S ETG6. All’interno di un segmento C altamente competitivo, caratterizzato da codici stilistici apparentemente immobili, Citroen C4 Cactus si distingue grazie al design unico, capace di fondere funzionalità ed estetica per un risultato sorprendente.

L'ampio bagagliaio di Citroen Cactus

L'ampio bagagliaio di Citroen Cactus

Ci convince in particolare il tetto in vetro panoramico ad alta protezione termica, per inondare di luce l’abitacolo rimanendo protetti dagli effetti del calore. E si viaggia comodi e molleggiati, nello stile delle antiche Citroen. Prezzi da 14.950 (e c’è già tutto) euro a 22.100 euro.

308 GTi by Peugeot Sport.
Con la 308 GTi, il pilota dispone ora del mezzo più estremo: motore 1.6 THP S&S da 270 o 250 CV, differenziale a slittamento limitato Torsen, regolazioni del telaio, Peugeot i-Cockpit. Tra l’altro, il motore 1.6 THP S&S è il più efficiente della sua categoria con emissioni di CO2 contenute in appena 139 g/km, pari a 6,0 l/100km.

Spiega Maxime Picat, direttore generale di Peugeot: “Per sviluppare la 308 GTi by Peugeot Sport abbiamo sfruttato tutte le opportunità, come avviene nelle competizioni: il peso, l’efficacia del telaio e dei freni, le prestazioni del motore, il contenimento del sedile. I proprietari sperimenteranno sensazioni intense con questa nuova versione sviluppata dal nostro team e che offre, di serie, prestazioni di alto livello”.

Il cruscotto della Peugeot 308 Gti

Il cruscotto della Peugeot 308 Gti

Lo stile della 308 GTi è vigoroso ed esclusivo: assetto ribassato di undici millimetri, frontale e posteriore inediti. Anche l’abitacolo è decisamente sportivo. Un’altra caratteristica esclusiva della 308 GTi 270 è il “coupe franche” che abbina il nuovo ed esplosivo colore rosso Ultimate al nero Perla. Fa parte delle sei tinte della gamma 308 GTi: rosso Ultimate, blu Magnetic, nero Perla, grigio Artense, bianco Madreperla e grigio Hurricane. Prezzi da 32.650 euro per la versione 250 CV e 35.150 per la 270 CV.

DS 4 e DS 4 Crossback.

DS 4, che dal lancio ha venduto più di 120.000 esemplari nel mondo, si rinnova con Nuova DS 4, una berlina dinamica e raffinata, e con DS 4 Crossback, una nuova silhouette inedita, dall’assetto rialzato e dallo stile di una “crossover” elegante. Questa doppia offerta è la risposta del marchio DS alle aspettative dei clienti del segmento delle compatte premium. Un segmento che ha visto nascere negli ultimi anni nuove silhouette dalla forte personalità. Le crossover rappresentano ormai il 30 % del mercato attuale delle berline compatte premium.

Linee fluide, dinamiche ed eleganti, leggeri dettagli cromati sulla carrozzeria, motorizzazioni performanti ed efficienti: Nuova DS 4 possiede tutti gli standard della berlina premium e aggiunge un tocco personale con l’offerta bicolore per la carrozzeria e il tetto. DS 4 Crossback è l’auto versatile per eccellenza. L’assetto rialzato, le ampie ruote nere, le modanature dei passaruota e le barre al tetto denotano la sua vocazione da “crossover” elegante.

Nuova DS 4 e DS 4 Crossback incarnano perfettamente lo spirito DS per un’identità forte, sottolineata dal nuovo frontale, per la tecnologia innovativa con l’offerta di connettività DS Connect, che include il protocollo Apple CarPlay, per le motorizzazioni performanti fino a 210 cv, con emissioni di CO2 comprese tra 100 g /km e 138 g/km. E infine per la raffinatezza, con il rivestimento in pelle nappa della plancia e dei pannelli delle portiere e con la lavorazione della pelle semi-anilina dei sedili a “cinturino d’orologio”, un’esclusiva del Marchio DS.

Questi modelli, presentati in anteprima mondiale al Salone di Francoforte 2015, sono commercializzati in Italia a prezzi compresi tra i 22.600 euro per la versione Nuova DS 4 PureTech 130 S&S Chic, e i 33.750 euro per la versione Nuova DS 4 Crossback BlueHDi180 S&S EAT6 Sport Chic.


© RIPRODUZIONE RISERVATA